L’avvenire raglia

 

L’Avvenire, 10 Novembre 2006 

 

Follie chic, tra cavoli e filosofia

 

Insensatezze chic. ‘Senza la religione staremmo tutti meglio’ (‘Repubblica’, 1/11, p. 37). Così ‘lo scienziato’ Richard Dawkins. Pare un grosso cavolo a merenda, con la merenda al posto della scienza. Stessa verdura il giorno dopo sul ‘Mattino’ (p. 19): ‘I diritti negati del laicismo’. Parla, ma in realtà strilla, dialogando con il giornalista Corrado Ocone, il ‘filosofo’ Maurizio Ferraris, di cui Malpelo ricorda un indimenticabile recente pezzo comico – stessa musica, disco incantato – sul ‘Sole 24Ore’ (29/10, p. 37). Non sapendo a chi credere. Ferraris, ‘implacabile col cristianesimo’, ha scritto un libro dal titolo sintomatico, ‘Babbo Natale. Gesù adulto: in cosa crede chi crede’, e si confessa ‘un po’ deluso’: fin dal ’68 sperava la fine delle religioni, e in particolare del cristianesimo che per lui ‘è più irrazionale dell’islam’. Sicuro! Ma forse di recente qualcuno – pare in quel di Ratisbona – ha detto che una religione contro la ragione sarebbe falsa? Niente! Ferraris è sicuro come un bulldozer senza freni: il cristianesimo è un inganno. Con una piccola inattesa eccezione, però: gli è piaciuta tanto la lettera di Paolo VI ai rapitori di Aldo Moro. Perché? Perché ‘li ha chiamati ‘uomini delle Br’, senza mai tirare in ballo la fede’. Lucidissimo, scritto il 2 novembre: giorno dei morti! Un privilegio: essere ‘filosofo’ e intervistato da Ocone! Ultima insensatezza? La segnalava ‘Il Foglio’ (31/10, p. 2): Anche Corrado Augias ha scritto un libro su Gesù, che alla fine conclude maganimo che sì, quel Nazareno ‘è stato un notevole personaggio’. Qui viene bene Fantozzi: ‘ma quanto è buono, lei!’.

 

MF. Il ”sacerdote” (era prete e si è sposato) Rosso Malpelo, alias Gianni Gennari, si sfoga così, con le virgolette a ”scienziato” e a ”filosofo”.  Tanto zelo lascia supporre che debba farsi perdonare qualcosa dai suoi datori di lavoro, ma farebbe meglio ad argomentare invece che a ragliare.

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.